Adottiamo un chierico delle chiese dell’est

Care benefattrici e cari benefattori,

sappiamo tutti che la Chiesa in Europa sta vivendo una grave crisi vocazionale, sono sempre meno i giovani che intraprendono questa strada.

La stessa cosa non si può dire per la Chiesa in Romania e nell’Est Europa in genere: lì le vocazioni ci sono, i giovani nei seminari non mancano.

Comprendiamo tutti bene che i sacerdoti sono necessari per l’umanità, perché ci donano il Signore Gesù nell’Eucaristia e ci danno il perdono del Padre buono.

Per questo motivo da sempre l’aiuto ai seminaristi, quindi ai futuri sacerdoti è senza dubbio la proposta più importante tra quelle presentate dalla nostra Associazione.74.

Nell’avvicinarci al prossimo anno scolastico 2019-2020, mi rivolgo a voi, care benefattrici e cari benefattori, per chiedere di aiutare i chierici bisognosi delle chiese dell’Est Europeo. Quei chierici hanno veramente bisogno del nostro aiuto: spesso provengono da famiglie povere ed hanno bisogno di tutto.

Un seminarista costa alla diocesi circa 3.500 euro l’anno ed il seminarista paga (quando può) per un anno scolastico euro 400.

I Rettori dei seminari ci scrivono che aspettano anche quest’anno il nostro aiuto, perché ci dicono “ se non riceviamo anche quest’anno il vostro generoso aiuto, rischiamo di non poter accettare più nuovi seminaristi perchè non riusciamo a mantenerli”.

Gli ho risposto che, conoscendo la vostra generosità questo non accadrà: faremo il possibile perchè tutti possano essere aiutati e così possa essere accolta la loro richiesta di entrare in seminario e completare gli studi teologici fino all’ordinazione sacerdotale.

Sarebbe assurdo che alcuni di quei seminaristi non potessero diventare sacerdoti semplicemente per motivi economici.

Ecco, cari benefattori, questa è la reale situazione economica dei seminari delle Chiese dell’Est.

L’anno scorso la nostra associazione ha offerto per questo progetto la somma totale di euro 74.564,20. Parecchi benefattori hanno adottato un chierico. Quando ritirano la magra pensione, mandano la rata. E’ commovente.

A pagina quattro presentiamo le nostre proposte d’aiuto. Vi è anche la proposta di una borsa di studio per un chierico (offerta indicata euro 1.000). Se qualcuno avesse la possibilità…

Preghiamo ogni giorno per quei seminaristi, perché il Signore li aiuti a diventare buoni e santi sacerdoti.

Cari benefattori, invoco su tutti noi la benedizione del Signore, ringrazio e saluto con viva cordialità.

Don Alfredo Savoldi
presidente dell’associazione Chiese dell’est onlus

Nell’anno scolastico 2018-2019

ABBIAMO OFFERTO

ai seminari dell’est euro 74.564,20

Romania
Al seminario di Oradea € 7.129,00
Al seminario di Blaj € 5.644,00
Al seminario di Cluj € 2.971,00
Al seminario di Iasi € 15.445,00
Al seminario di Alba Iulia € 8.319,60
Ucraina
Al seminario di Gorodok € 4.456,00
Al seminario di Sambir € 16.039,00
Al seminario di Leopoli € 4.159,00
Ai seminari della Bielorussia € 7.724,00
Ai seminari della Lituania € 2.677,60
TOTALE € 74.564,20

Avviso:

Affidiamo un chierico a più benefattori

Riteniamo opportuno avvertire che noi aiutiamo i chierici delle chiese dell’est europeo sia di rito latino, che diventeranno sacerdoti celibi, sia di rito orientale che normalmente diventeranno sacerdoti dopo essersi sposati. Questi ultimi non li affidiamo ai benefattori pur aiutandoli al pari dei chierici di rito latino, perché varia assai il tempo in cui chiedono l’ordinazione sacerdotale. Per questo motivo affidiamo un chierico di rito latino a più benefattori, per poter aiutare anche i chierici di rito orientale.

ADOTTIAMO UN CHIERICO DELLE CHIESE DELL’EST – SETTEMBRE 2019

Se hai intenzione di sostenere questo progetto nel suo ideale, con una donazione libera, allora lo puoi fare compilando il form che trovi dopo aver cliccato il tasto "Dona ora". Ricorda sempre di inserire tutti i dati richiesti.

Informazioni personali

Donazione totale: €1.00

Seconda proposta
Fare un’offerta libera, anche se modesta. Una goccia, ma aiutateci: tante gocce sono preziose agli occhi del Signore, perché spesso vengono offerte da chi non può dare di più.

Terza proposta

offrire un contributo per il vitto di un chierico. Vitto per un mese euro 33. Vitto per i nove mesi dell’anno scolastico euro 297, anche a rate. A chi offrirà euro 297, anche a rate, verrà inviato il Certificato di adozione con i dati e la fotografia del chierico aiutato e a fine anno una relazione scolastico-disciplinare del seminarista.

Quarta proposta: offrire una borsa di studio per un chierico (euro 1.000)

Come ognuno può comprendere, oltre il vitto, vi sono anche altre spese per il mantenimento di un seminario: riscaldamento per un inverno molto lungo, stipendi per il personale di servizio, vitto, energia elettrica, acqua, metano, stipendi dei professori, tasse per il riconoscimento statale dei titoli di studio conseguiti presso le facoltà teologiche dei seminari, manutenzione ordinaria degli edifici, spese varie per iniziative per la formazione spirituale e pastorale dei chierici. In media la spesa annuale per un chierico è di circa euro 3.500. Di fronte a somme del genere spesso i rettori dei seminari e i relativi vescovi si trovano in gravi difficoltà, attualmente accresciute anche dalla crisi economica. Per questo mi permetto di suggerire a chi ne avesse la possibilità, di offrire anche a rate, una borsa di studio dell’importo di euro 1.000 a favore di un chierico. Il Signore vedrà il gesto di generosità.

 

Con riconoscenza.

Don Alfredo Savoldi
presidente dell’associazione Chiese dell’est onlus

Related Projects

Start typing and press Enter to search